progetto Limbo / Giardino dell'Eden

Limbo / Giardino dell'Eden

TIMEscape www.Minya.it
Italian Italian

progetto artistico creato da Minya Mikic

“Limbo / il Giardino dell’Eden" è un progetto artistico site-specific che mira a fermare il tempo per un istante, creare un vuoto mentale, in cui gli osservatori sono invitati alla contemplazione. Questo progetto olistico inizia con l'idea che ogni visitatore che viene alla mostra, dalle varie parti del mondo, porta con sé la sua storia di vita – tutte queste storie, inevitabilmente s’intrecceranno. Uomo è l'unico essere cosciente capace di pensare in modo creativo che a volte, involontariamente, può avere conseguenze catastrofiche. Per questo motivo, deve essere responsabile delle sue azioni ... "Limbo / il Giardino dell’Eden" si riferisce a quel fatto contraddittorio ...

"Limbo / Giardino dell'Eden" è composto in tre parti:

"Limbo / il Giardino dell’Eden" è composto da 3 parti che costituiscono un unico progetto che mira a "girare i riflettori" verso i temi e questioni attuali della società contemporanea. Stimolando vari sensi, questo complesso sistema olistico invita tutti a rimanere in esso quanto hanno bisogno di purificare e definire i suoi pensieri, i suoi sentimenti e infine, di determinare la direzione in cui vogliono andare

  • 1. IL MURO DI FUOCO - il simbolo dell'energia intellettuale e creativa - la rivoluzione tecnologica

    Il progetto artistico "Limbo / il Giardino dell’Eden" inizia con una installazione: le fiamme di un grande fuoco vero “conservato” in una teca di vetro.
    Il fuoco – la prima manipolazione della natura da parte dell’uomo - ci ricorda le conquiste tecnologiche e il progresso che l'umanità ha finora raggiunto nei vari campi. In quel grande fuoco "domato" nella struttura di vetro in cui si trova, riconosciamo la potente metafora dell'energia intellettuale e creativa.

    La razza umana si contraddistingue per Il suo modo creativo e razionale di pensare. È un modo abile e complesso con il quale, mettendo molte informazioni in relazione, arriva a uno scopo preciso: ottenere nuovi prodotti – realizzare un progresso generale!
    Si ritiene che la prima rivoluzione, il primo obiettivo raggiunto dall'uomo con il pensiero creativo mettendo le cose in una relazione, fosse controllare il fuoco. Il controllo del fuoco consisteva nella sua creazione, il suo trasferimento e la sua conservazione. Con questa conquista uomo ha ottenuto la luce e il calore! Il fuoco metaforicamente indica il momento storico in cui l’uomo - domando il fuoco - ha "conquistato" la natura.

    Un muro di fuoco di 2 metri di altezza e 3 metri di larghezza è realizzato interamente in acciaio inossidabile e vetro. Il “inox” ha lucentezza e le caratteristiche dello specchio. Lo specchio di “inox” sullo sfondo del fuoco non è un pannello piatto ma è composto da 7 pannelli verticali disposti in maniera tale di creare piccole angolazioni che ci creano 7 vedute diverse guardando da un punto di osservazione. L’osservatore che si vede in questo specchio sarà riconosciuto come parte del successo collettivo raggiunto con il pensiero creativo. Questi diversi angoli di osservazione indicano il fatto che il progresso è possibile soltanto se le nostre prospettive e visioni del mondo sono diverse e numerose. Inoltre, questa grande energia sotto forma di fuoco ci ricorda le possibili conseguenze delle nostre azioni

    Il fuoco è anche in molte antiche culture il mediatore fra uomo e divinità



  • 2. LAMPONI - il simbolo del "giardino dell'Eden" nonché il simbolo dell'effimero!

    Entrando dentro la galleria, i sensi dell'osservatore saranno colpiti con la quantità di lamponi freschi distesi sul pavimento, attraverso i quali, visitatori saranno invitati di camminare intorno.
    Questa metafora del "giardino dell’Eden", simbolo di fertilità, ricchezza e abbondanza, allo stesso tempo, avrà un forte senso di grande delicatezza e transitorietà – Il processo di decomposizione della materia avverte e provoca il senso dell’effimero in tutti noi.
    I lamponi sono molto sensibili e di breve durata, il loro processo di degradazione inizia velocemente dopo la racolta.

    Questo piccolo shock causato da una grande quantità di lamponi è necessario per ottenere l'attenzione necessaria dell'osservatore, con l'idea che il pubblico sarà sensibilizzato su argomenti specifici a cui molti non avrebbero nemmeno pensato! Questa metafora, che ci costa 800 kg di lamponi sacrificati, per indicare che dobbiamo reagire oggi ai problemi di inquinamento e distruzione del pianeta, perché domani potrebbe essere troppo tardi. Queste polemiche sono lontane dai pensieri delle masse e quindi intendo con questa istallazione disturbare la pace interiore dell'osservatore! L’obbietivo sarebbe di invitare le persone di riflettere e in secondo luogo magari anche al compiere un’azione.

    Dopo 7 giorni, quello che resta dei lamponi verrà pulito e al loro posto verrà proiettato un video "timelapse" sul pavimento della galleria - il processo della degradazione dei lamponi – realizzato nei 7 giorni precedenti. Le persone potranno caminare sopra questo video.

    Nell'arte cristiana, i lamponi sono un simbolo di gentilezza. Il succo di lampone rosso si lega al sangue che scorre nel cuore dove originariamente si trova la gentilezza.


  • 3. WEBcam LIVE - proiezione dell'atmosfera di varie città sul muro di pietre

    Nella parte inferiore della galleria, sul lato opposto della porta d'ingresso verrà proiettata la trasmissione diretta da molte città in tutto il mondo su un muro fatto di pietre.

    La sensazione e il pensiero causati dai lamponi, che la vita sulla terra è bella ma effimera, continua e approfondisce con questa installazione.

    Il muro stesso ha un forte simbolismo: soprattutto l'associazione è sulla barriera, la separazione ... non solo fisica ma anche psichica. Metaforicamente il muro è un simbolo del limite umano. Nel caso del progetto artistico "Limbo / il Giardino dell’Eden" il muro di pietra è stato costruito o demolito al metà! L'artista indica quindi l'ambivalenza delle decisioni di una società.

    La trasmissione diretta da varie città del mondo collega e mette tutte queste città e società in diretta relazione. Indica la potenza e le possibilità di costruire con le forze congiunte. I visitatori avranno l'opportunità di osservare in tempo reale l'atmosfera da Roma, New York, Londra, Kairo e altre città del mondo ... Queste proiezioni saranno sostituite ogni minuto. In questo modo si realizzano le dinamiche e il ritmo dell'intero progetto. Fusi orari e condizioni meteorologiche di "questo momento" rendono questa installazione autentica, sempre diversa e in costante cambiamento! L'unica costante è la costruzione di un muro di filo e pietre.

In questa vita, noi siamo circondati di grandi opportunità che ci vengono offerte. Dipende in gran parte soltanto da noi stessi il nostro atteggiamento, la quantità di impegno che adopereremo, la prontezza di reazione per approfittare di quel momento. Le scelte sono nostre, e anche le decisioni che prendiamo, ma lo sono anche le conseguenze.